La carriera di Mario Andretti si è sviluppata lungo un arco temporale di 4 decenni pieni: dalle primissime battute degli anni sessanta, poco dopo il suo approdo negli Stati Uniti da esule Istriano al 2000, anno in cui disputò la sua ottava e ultima 24H di Le Mans.

Ciò significa che Andretti ha vissuto in prima persona anche l’evoluzione che ha interessato l’abbigliamento da corsa, caschi in primis.

Sceso in pista agli esordi con i poco protettivi elmetti aperti corredati di occhialoni, Mario ha poi conosciuto esemplari integrali sempre più avanzati per qualità e comfort.